I migliori trattamenti viso antiage: guida e consigli per avere sempre una pelle perfetta

0
725
migliori trattamenti viso antiage

Avere un viso ed una pelle priva di ogni impurità è uno degli obiettivi che ogni donna si pone. Cercare di mantenere la pelle giovane ed idratata anche se l’età avanza, ridurre rughe ed occhiaie per un viso perfetto in ogni occasione.

Tutto ciò è possibile oggi grazie allo svilupparsi delle nuove tecnologie, che ha portato ad ideare dei particolari trattamenti viso antiage, pensati per ovviare a questo problema.

•Trattamenti con acido

trattamento viso acido

Vediamo ora tutti i migliori trattamenti viso antiage più utilizzati al mondo.
Per regalare alla pelle un aspetto giovanile e privo di imperfezioni, ci si può rivolgere a particolari trattamenti esfolianti e schiarenti per combattere con successo l’invecchiamento della pelle. I trattamenti con acidi assolvono proprio tale compito; esistono acidi, infatti, che hanno effetti esfolianti ed aiutano a rimuovere le cellule morte, rendendo il viso liscio ed uniforme: donando lucentezza e luminosità alla pelle. Gli acidi usati in medicina estetica sono diversi e possiedono delle caratteristiche ben precise. Di seguito sono elencati i più comuni.

-Acido salicilico

Utilizzato in caso di acne, rende la pelle tonica e luminosa in quanto assolve la funzione di schiarente e levigante.

-Acido mendelico

E’ consigliabile usarlo su pelli sensibili perché ha una funzione esfoliante abbastanza delicata. Utile per combattere acne e rughe lievi. E’, insieme all’acido glicolico, tra gli acidi più usati nel peeling chimico.

-Acido glicolico

La funzione esfoliante di tale acido dipende dalla concentrazione che si utilizza. E’ un acido della frutta e si ricava dallo zucchero di canna. E’ ideale per contrastare acne, rughe, smagliature e macchie cutanee.

-Acido retinoico

Chiamato così poiché deriva dalla vitamina A; ha un buon effetto esfoliante, in grado di ridurre significativamente l’iperpigmentazione della pelle.

•Peeling chimico

peeling chimico viso

Il peeling ha una consistenza simile ad un gel e viene applicato direttamente sulle parti interessate, di norma sul viso, sul collo o sulle mani. Ha un’ effetto esfoliante profondo, in quanto non si ferma alla parte superficiale della cute. Il peeling chimico sfrutta l’effetto chimico di acidi fortemente esfolianti come l’acido glicolico e l’acido lattico: accelera il normale ritmo di esfoliazione cellulare e stimola il rinnovo cutaneo. In sostanza questo tipo di trattamento non fa altro che rimuovere lo strato di pelle morta portando in superficie la pelle sottostante, morbida e liscia. A seconda dell’effetto esfoliante che si vuole ottenere, si distinguono diversi tipi di Peeling, da quello più superficiale a quello più profondo. Il Peeling ha un forte effetto sulla pelle, tant’é che ne è stato ideato un’altro, più sensibile a base di acidi della frutta, da poter applicare alle pelli più delicate.

•Laser

Il trattamento laser con CO2 frazionaria, è particolarmente utile per combattere non solo i segni lasciate dall’acne e le macchie cutanee, ma soprattutto per eliminare anche le rughe più profonde. E’ un trattamento che interessa sia la parte superficiale della pelle, sia quella più in profondità e perciò ha effetti duraturi. Il trattamento stimola sia la produzione di collagene e fibre elastiche, sia il rinnovamento cutaneo rendendo il viso giovanile, fresco e morbido. La pelle viene direttamente messa a contatto con le emissioni dei fasci di luce e questo può provocare fastidio a causa del calore sprigionato.

•Filler

I filler sono sostanze iniettate direttamente nel derma tramite siringhe. Sono una valida alternativa agli interventi chirurgici veri e propri; oltre a correggere le imperfezioni del viso e i segni dell’invecchiamento, come ad esempio cicatrici o rughe, i filler sono utilizzati anche per delineare meglio le forme del viso o per voluminizzare labbra o zigomi. Questi prodotti si differenziano in: riassorbibili, semi-permanenti e permanenti. E’ sconsigliato utilizzare questi due ultimi tipi di filler, perché, a lungo andare; potrebbero causare effetti collaterali nel corpo. I filler riassorbibili sono così chiamati in quanto utilizzano sostanze che il nostro corpo è in grado di riassorbire nel tempo senza troppe controindicazioni. I filler riassorbibili più utilizzati sono quelli di collagene, acido ialuronico e vitamine.

•Needling

Questa tecnica prevede la stimolazione diretta del rinnovamento cellulare. Il trattamento prevede l’utilizzo di una specie di piccolo rullo, costituito da moltissimi piccoli aghi d’acciaio, che viene passato sulla pelle del viso provocando moltissime microlesioni. In questo modo viene stimolato direttamente il tessuto cutaneo in questione che reagirà producendo collagene ed elastina stimolando il ricambio cellulare. Il needling è consigliato per risolvere le imperfezioni del viso, come rughe, smagliature e macchie solari, donando alla pelle nuova compattezza e luminosità.

L’utilizzo di creme antiage come Vitaldermax possono aiutare a mantenere i risultati ottenuti con i vari trattamenti. L’utilizzo costante di un buon prodotto permetterà di avere una pelle sempre giovane ed elastica, il sogno di ogni donna.

Mantenere una pelle curata e priva di noiose imperfezioni non è così scontato, soprattutto se si ha a che fare con cute particolarmente grasse o secche. E’ bene lavare il viso anche due volte al giorno con saponi idratanti e rinforzanti. Non bisogna poi dimenticare che la pelle rispecchia ciò che si mangia; assumere le giuste quantità di vitamine, minerali ed antiossidanti aiuta a mantenere la pelle elastica, mentre una buona idratazione giornaliera contribuisce alla corretta ossigenazione delle cellule. Per evitare irritazioni, è bene essere sempre protetti dai raggi solari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here